L’aereo ha subito un guasto tecnico? La Corte UE chiarisce la questione

0Shares

Il guasto tecnico di un volo aereo è uno dei motivi abbastanza frequenti perché un volo subisca un ritardo o una cancellazione.

Fino al 2008, le compagnie aeree rifiutavano di pagare la compensazione pecuniaria al passeggero. Erano frequenti anche dei casi in cui le compagnie aeree usavano furbescamente la giustificazione del guasto tecnico per coprire un altro motivo del ritardo. Oggi, invece, le compagnie aeree cercano di coprire il guasto tecnico con altri motivi, come il maltempo.

Ma la Corte di Giustizia dell’Unione europea ha invece stabilito nel 2008 che il guasto tecnico subito da un aeromobile non è una circostanza eccezionale.

“Un problema tecnico occorso ad un aeromobile e che comporta la cancellazione di un volo non rientra nella nozione di «circostanze eccezionali» ai sensi di tale disposizione, a meno che detto problema derivi da eventi che, per la loro natura o la loro origine, non sono inerenti al normale esercizio dell’attività del vettore aereo in questione e sfuggono al suo effettivo controllo”

Sentenza Corte di giustizia Ue 22 dicembre 2008, C-549-07

Di conseguenza, la compagnia aerea ha l’obbligo di pagare al passeggero la compensazione pecuniaria prevista dal Regolamento CE n. 261/2004.

Si tratta di una sentenza che ha dato una svolta europea ai risarcimenti dei voli aerei, perché il passeggero è posto sempre più in una posizione di maggiore tutela. Si riconosce ampiamente il favore nei confronti del passeggero-consumatore e si chiede al vettore aereo una prova più rigorosa per liberarsi da responsabilità. Nel 100% dei casi da noi seguiti, la compagnia non è mai riuscita a fornire questa prova e abbiamo sempre avuto ragione noi.

Il guasto tecnico è normale che accada a un vettore aereo

Per la Corte di Giustizia dell’Unione europea i problemi tecnici rientrano nel normale esercizio dell’attività di un vettore aereo. Gli aeromobili hanno ormai raggiunto un elevato grado di sofisticatezza tecnologica e il malfunzionamento è ovviamente possibile. Se così non fosse, il passeggero avrebbe minore tutela.

Del resto, gli apparecchi sono sottoposti regolarmente a controlli, soprattutto per prevenire incidenti e garantire la sicurezza. Per cui è normale e implicito che un problema tecnico possa essere considerato normale nell’attività di un vettore aereo.

Il guasto tecnico dà quindi diritto al passeggero di ottenere il risarcimento per volo in ritardo in qualunque momento accada:

  • per carenza di manutenzione;
  • o anche immediatamente dopo la manutenzione.
Problema tecnico di un volo aereo non è circostanza eccezionale
Problema tecnico di un volo aereo non è circostanza eccezionale

Quando il guasto tecnico è una circostanza eccezionale

I casi in cui un guasto tecnico rientra nella nozione di circostanza eccezionale sono possibili, ma rarissimi.

Gli eventi eccezionali potrebbero essere quelli che:

  • non riguardano il normale esercizio dell’attività del vettore;
  • sfuggono al controllo del vettore.

La stessa Corte europea, per evitare fraintendimenti, ha fatto degli esempi:

  • vizio di fabbricazione nascosto che riguarda tutta la flotta aerea (quindi non un singolo aeromobile);
  • atto di sabotaggio (per esempio un dipendente che danneggia un apparecchio);
  • atto di terrorismo.

Ma da quando abbiamo avviato la nostra attività di assistenza al passeggero (2012), non si è mai verificato il caso di un passeggero in cui vi fosse una circostanza eccezionale per guasto tecnico.

Nel 2015 la Corte di Giustizia UE ritorna sul problema tecnico

Nel 2015 una passeggera olandese fece causa alla KLM per un ritardo aereo, ma la compagnia aerea si difese sostenendo che la compensazione pecuniaria non fosse dovuta perché il guasto tecnico si era verificato “dopo la manutenzione” e i pezzi danneggiati “non erano vecchi”. La KLM sosteneva quindi che aveva adottato tutte le misure necessarie e provò a difendersi a spada tratta.

Ma la Corte di Giustizia nel 2015 diede ragione alla signora olandese e condannò la  KLM per il volo ritardato, sostenendo che:

“Un problema tecnico che sia sorto improvvisamente, non sia imputabile a una carenza di manutenzione e neppure sia emerso nel corso di un regolare controllo, non rientra nella nozione di «circostanze eccezionali»

Sentenza Corte di Giustizia UE 17 settembre 2015 – C-257-14

Conclusione: cosa fare se il volo ha subito un guasto tecnico?

Nelle pratiche seguite dal nostro staff, la compagnia aerea non è mai riuscita a dimostrare la circostanza eccezionale.

Per guasto tecnico abbiamo un tasso di successo del 100%, che riusciamo ad ottenere perché il vettore aereo non sa dimostrare che la circostanza eccezionale non si sarebbe comunque potuta evitare anche adottando tutte le misure del caso (art. 5, par. 3, Reg. CE 261/2004). La nostra teoria è ormai riconosciuta in Italia anche per la ragione che riusciamo a far applicare il codice civile (art. 1681) e il codice della navigazione (art. 942-bis) in tutti i casi dei passeggeri da noi assistiti.

In caso di guasto tecnico, puoi quindi presentare un reclamo per ottenere la compensazione pecuniaria prevista dal Regolamento CE 261/2004. Per casi particolari, puoi comunque raccontarci il caso e saremo felici di poterti aiutare.

Per approfondimenti e chiedere il rimborso, leggi le nostre pagine su:

0Shares

Wifi in aereo: Come funziona e Compagnie aeree che lo offrono

Il wifi in aereo è un servizio ormai irrinunciabile per un’ampia fascia di passeggeri non solo business ma anche leisure. La maggior parte delle compagnie aeree si sta adeguando attivandolo e ampliando la propria offerta…

Quali sono i motivi di un volo cancellato o in ritardo?

I principali motivi di un volo cancellato o in ritardo posso essere così classificati: reazione a catena tra diversi voli; ragioni interne alla compagnia aerea; decisioni sulla rotta del volo; decisioni sul traffico aeroportuale; motivi…

Fai un reclamo Vueling. Ottieni un rimborso veloce

Presentare un reclamo Vueling è fondamentale per ottenere un rimborso per  ritardo o cancellazione volo. Quasi mai le compagnie aeree risarciscono il passeggero che non presenta un reclamo. La procedura è in realtà molto semplice,…

Overbooking Vueling: 5 consigli utili per farsi risarcire

Ogni mese, circa 720 passeggeri cercano su Google la frase Overbooking Vueling. Questo dato fa intuire che il negato imbarco da parte della compagnia aerea spagnola è un evento che può capitare, e non raramente….

Reclamo Lufthansa: Come avere un rimborso in 2 click

Lo sapevi che un reclamo Lufthansa può farti ottenere un rimborso fino a 600 euro? Questo è possibile se il tuo volo Lufthansa ha subito una cancellazione, un ritardo superiore alle 3 ore oppure un…

Reclami Wizzair: 3 step per un rimborso veloce

I reclami Wizzair possono permetterti di ottenere un rimborso per i voli aerei che la compagnia aerea ungherese ha cancellato o ha ritardato. La Wizzair, dal 2015, continua ad espandere l’azienda con nuovi voli in…